Crea sito

Cinzia Pierangelini

Blog di una narratrice musicista

Recensione di “Sangue garofano e cannella” su Q-libri

gennaio17

“Nel mondo di Leonarda Cianciulli”

Inizio premettendo che di Leonarda Cianciulli non sapevo nulla; ma dopo questa lettura sicuramente mi informerò.Copertina di Sangue, garofano e cannella

É la prima volta che leggo un libro così, che mischia realtà, testimonianze e discorsi inventati ma che, per quanto ne sappiamo, possono essere assolutamente plausibili.
Quello che é certo é che i veri motivi che hanno spinto la Cianciulli a compiele questi delitti, non li sapremo mai. In fin dei conti, il motivo potrebbe essere anche molto più semplice: si era accorta che usando gli esseri umani, il sapone veniva più profumato e buono; e lo stesso per le candele. Poi per caso ha scoperto l’utilizzo del sangue nei dolci. Insomma, potremmo fare mille congetture. Quello che conta é che questo romanzo é veramente coinvolgente e riesce quasi a far passare Leonarda per una persona per bene che ha fatto ciò che doveva fare per salvare la famiglia. Ho detto quasi, però.
Mi é piaciuto lo stile e le riflessioni della Cianciulli mi hanno molto coinvolta; non mi ha particolarmente impressionata o ‘schifata’: questo probabilmente per i troppi anni passati a vedere film horror e serie tv sui peggiori serial killer della nostra era.
Sicuramente negli uomini c’é del marcio: c’é sempre stato e sempre ci sarà.
godetevi questa piacevole e appassionante lettura e poi divertitevi, come me, a fare i profiler e a chiedervi come sia andata veramente.

Voto medio:4.0

Stile:4.0

Contenuto:4.0

Piacevolezza:4.0

Opinione inserita da Sordelli

Link all’originale

 

pubblicato nella/e categoria/e I miei libri, sangue garofano e cannella

You must be logged in to post a comment.