Crea sito

Cinzia Pierangelini

Blog di una narratrice musicista

scrittori importanti e falliti scassamarroni

ottobre22

Girando in giro girovaga incappai nella definizione di scrittori scassamarroni: quei poveri illusi senza dignità e talento che inondano il web delle loro porcherie (più o meno questa la definizione). Nei giorni precedenti avevo anche sbirciato un’altra discussione in cui gli stessi ‘sfigati’ venivano ritenuti ‘falliti’. Questo detto da ‘scrittori importanti’ chiaramente o da lettori con la puzza al naso.Io non mi ci raccapezzo in tutto ciò! La prima cosa che noto, per esempio, è che gli scrittori ‘importanti’ sono assai poco democratici in genere (con dovute eccezioni, però, che non riporto per correttezza): se putacaso intervieni nelle loro discussioni ti snobbano con maestria, quasi fossi trasparente. Per non parlare dei libri ‘sommersi’ che vengono bollati a priori. Ma chi, o cosa, fa uno scrittore importante? la casa editrice? il suo giornalismo (il giornalista è un baciato dalla sorte in questo campo, superato solo da chi fa tv) o i suoi libri? Ne ho parecchi, d’importanti dico, in fila sulla libreria pronti per il mercatino dell’usato, mi ci farò almeno 4 o 5 pacchetti di sigarette (che fanno male, lo so ma a volte meno della delusione). Insomma, penso che la ‘generalizzazione’, la mancata attenzione al singolo interpretato per se stesso, sia davvero il male peggiore di quest’epoca buia.Probabilmente anche l’offerta che supera la domanda e il massiccio ingresso di decine di case editrici a pagamento (o fantasma) hanno prodotto tutto ciò. Una gara per la vita (semestrale?) del proprio libro, una selezione a colpi d’ascia, uno svendersi al miglior offerente. Io mi ci sento a disagio. Mancano parametri, ideali, eroi, generosità. Da un lato i ‘detentori’ della letteratura spesso gasati dai mezzi informatici e dalla ‘corte’ che raccolgono intorno a sé e magari deludenti, o quelli bravissimi e quasi ignorati (penso a Tuena, per esempio) dall’altro gli ‘sfigati’ che spesso significa ‘chi scrive senza amici’ e certo non è detto che scriva bene ma non lo saprà mai, perché nessuno lo leggerà, né le case importanti né i ‘letterati’ o i lettori con la puzza al naso. Ultime di questa categoria spesso le donne, già poco credibili a priori. Su facebook ci si sono ritrovati tutti: sfigati e famosi ed è ripartita la gara a colpi d’ascia. Così c’è chi s’intrufola nelle corti, sperando d’essere preso prima o poi in considerazione, e chi con la mannaia delle sue incrollabili certezze, trancia file di scrittori anonimi gettando i quarti ai porci, senza mai averli letti.Se penso che scrivere è sempre stato il mio sogno, se penso che non osavo per ‘rispetto’ mi piglia una gran tristezza. Forse il web non è la grande ricchezza che m’immaginavo, forse avvicina troppo all’uomo, alle sue mediocrità e distrugge l’idea.

pubblicato nella/e categoria/e pensieri alieni
5 Commenti to

“scrittori importanti e falliti scassamarroni”

  1. Avatar ottobre 22nd, 2008 alle 08:54 RenzoMontagnoli ha detto:

    Comunicato del 22 ottobre 2008

    [..] Riforma e controriforma sono i temi trattati da Rino Armato. Interessante riflessione di Giuseppe Iannozzi . Con il suo consueto ardore Cinzia Pierangelini introduce un tema di particolare intensità… , poeticamente scrivendo Cristi [..]


  2. Avatar ottobre 22nd, 2008 alle 10:23 utente anonimo ha detto:

    E’ dal primo giorno di scuola (ho 73 anni) che odio gli insegnanti. Sempre hanno voluto insegnarmi quello che loro ritenevano importante, invece di farmi imparare quello che sapevano, forse perchè era sempre pochino.

    Ciao

    BR1


  3. Avatar ottobre 22nd, 2008 alle 11:21 cochina63 ha detto:

    Odiare dunque?brutta parola e che brutti insegnanti devi avere avuto. Qualcuno l’ho odiato anche io, alcuni però li ho amati.


  4. Avatar ottobre 23rd, 2008 alle 20:44 Menzinger ha detto:

    La rete invece, secondo il mio miserando parere, trabocca di ottimi, splendidi autori “poco noti”. Spesso autrici. Leggo sempre più sconosciuti e li/le trovo almeno pari ai famosi, spesso superiori. Cerco di sostenerli come posso.

    Nel mio ultimo post parlo, ad esempio, di una coppia di ottime autrici. Se usi il tag “recensione” potrai però trovarne molti altri che meritano certo i tuoi soldi ed il tuo tempo.


  5. Avatar ottobre 23rd, 2008 alle 21:34 cochina63 ha detto:

    oh ma con me sfondi una porta aperta.


You must be logged in to post a comment.