Crea sito

Cinzia Pierangelini

Blog di una narratrice musicista

mala tempora… di mala in mala

ottobre22

ho appena sentito Berlusconi difendere la Gelmini in tv e accusare la sinistra di demagogia e va be’, nessuna novità. Ma ho sentito anche che da oggi è antidemocratico occupare scuole e università per protesta. Da oggi è antidemocratico opporsi, dunque, pacificamente. E ho sentito che il ‘grande’ uomo ha dato disposizioni precise contro questa anti-democrazia. Disposizioni precise! Assisteremo a nuovi scontri? altri ragazzi morti e pestati? In nome della democrazia, oggi?

pubblicato nella/e categoria/e magica proffa
4 Commenti to

“mala tempora… di mala in mala”

  1. Avatar ottobre 22nd, 2008 alle 21:20 cochina63 ha detto:

    Il governo Berlusconi senza dire niente a nessuno ha dato il via alla privatizzazione dell’acqua pubblica.

    Mentre nel paese imperversano annose discussioni sul grembiulino a scuola, sul guinzaglio per il cane e sul flagello dei graffiti, il governo Berlusconi senza dire niente a nessuno ha dato il via alla privatizzazione dell’acqua pubblica. Il Parlamento ha votato l’articolo 23bis del decreto legge 112 del ministro Tremonti che afferma che la gestione dei servizi idrici deve essere sottomessa alle regole dell’economia capitalistica.

    Così il governo Berlusconi ha sancito che in Italia l’acqua non sarà più un bene pubblico, ma una merce e, dunque, sarà gestita da multinazionali internazionali (le stesse che già possiedono le acque minerali). Già a Latina la Veolia (multinazionale che gestisce l’acqua locale) ha deciso di aumentare le bollette del 300% Ai consumatori che protestano, Veolia manda le sue squadre di vigilantes armatati e carabinieri per staccare i contatori.

    La privatizzazione dell’acqua che sta avvenendo a livello mondiale provocherà, nei prossimi anni, milioni di morti per sete nei paesi più poveri. L’acqua è sacra in ogni paese, cultura e fede del mondo: l’uomo è fatto per il 65% di acqua, ed è questo che il governo italiano sta mettendo in vendita.

    L´acqua che sgorga dalla terra non è una merce, è un diritto fondamentale umano e nessuno può appropriarsene per trarne illecito profitto.

    L´acqua è l’oro bianco per cui si combatteranno le prossime guerre.

    Guerre che saranno dirette dalle multinazionali alle quali oggi il governo, preoccupato per i grembiulini, sta vendendo il 65% del nostro corpo.

    Acqua in bocca.


  2. Avatar ottobre 23rd, 2008 alle 10:25 utente anonimo ha detto:

    E questo è il commento del nano Tontolo:

    ROMA – Il ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta attacca gli studenti e i professori che si oppongono al decreto Gelmini e non usa mezzi ternimi: “sono bamboccioni protestatari e ignoranti, vittime degli opportunismi e delle strumentalizzazioni”. Lo ha detto in un’intervista oggi al quotidiano Libero. Brunetta non sembra cosi’ contrario all’utilizzo delle forze dell’ordine, cosi’ come proposto dal premier Berlusconi: i presidi devono “chiamare la polizia per garantire il diritto ad andare a lezione o al lavoro: non e’ tollerabile che il diritto di alcuni si trasformi in una violenza per altri”


  3. Avatar ottobre 23rd, 2008 alle 11:27 cochina63 ha detto:

    e guarda caso oggi su canale 5 hanno intervistato solo crumiri e docenti ‘casualmente’ concordi con Silvietto! Che pena…


  4. Avatar ottobre 23rd, 2008 alle 20:39 Menzinger ha detto:

    Quell’individuo non lo reggo. Non ne voglio parlar più!


You must be logged in to post a comment.