Crea sito

Cinzia Pierangelini

Blog di una narratrice musicista

risvegli

aprile17

La città

 

La città non si è ancora svegliata quando il mare si distende in orizzonte, accarezzato dai primi raggi di sole. Lame oblique che scintillano sull’acqua preannunziando una nuova giornata di caldo; ma tenere ancora, gravide di doni come ogni buona promessa. Le strade giacciono quiete come serpenti addormentati, il silenzio ha qualcosa di corporeo: un fiato tiepido e zitto che esala dall’acqua e dall’asfalto grigio. Non stormiscono i tigli dei viali né gli aranci selvatici, le pomelie e i gelsomini ritengono i nettari profumati, non abbaiano cani in quest’ora. Un dio millenario si stiracchia assonnato, scalciando nuvole coi piedi; ha progetti, spesso. Ma in questo primo affaccio sul mondo è muto anche lui, disarmato dalla sua stessa creazione.

Tutto è immobile, tranne la luce che avanza ovattata e si spande. Potrebbe essere eterno se gli uccelli, stupidamente, non cominciassero a cantare.

pubblicato nella/e categoria/e Parole in regalo
3 Commenti to

“risvegli”

  1. Avatar aprile 17th, 2008 alle 14:06 lauraetlory ha detto:

    Che gli dici a una scrittrice che si sveglia con questa poesia in testa? Buongiorno!


  2. Avatar aprile 17th, 2008 alle 18:21 cochina63 ha detto:

    e buonasera, cara.


  3. Avatar aprile 18th, 2008 alle 16:40 utente anonimo ha detto:

    http://www.attentamente.com – Per chi vuole scrivere e ha intenzione di pubblicare!


You must be logged in to post a comment.