Crea sito

Cinzia Pierangelini

Blog di una narratrice musicista

mulas

aprile1

Un po’ ovunque discussioni, voi che ne pensate?
‘Sono Stefania Ariu, insegnante di lettere in pensione e assistente volontaria della grande scrittrice Giovanna Mulas.

La Sua situazione economica è nota nel mondo: da anni è stata avviata a suo favore, da giornalisti, scrittori, semplici lettori di ogni nazionalità e paese, la richiesta del sussidio della Legge Bacchelli destinata a far vivere lei e la sua famiglia con la dignità che merita, solo del suo lavoro di scrittrice. Tale richiesta, giunta dal 2003 ad oggi alla firma finale della Presidenza del Consiglio dei Ministri è dovuta alla gravità della situazione economica che l’ accompagna; ha 39 anni e nonostante i suoi 58 Primi Premi Internazionali vinti, tre Premi alla Cultura per l’ Italia ( l ‘ultimo nel 2007 ), un Premio alla carriera, più volte nomination all’ Accademia dei Nobel per la letteratura, tradotta in 5 lingue, direttrice di due pubblicazioni on line di letteratura in lingua italiana e sarda consigliate dall’ UNESCO, a maggio uscirà in tutte le librerie nazionali il suo nuovo romanzo “Acta est Fabula” per i tipi della Palomar ( eventuali ulteriori al sito ufficiale http://www.giovannamulas.it/ , grazie); dichiara – come da sempre sono a conoscenza i responsabili il servizio sociale ed il sindaco di Lanusei Virginia Lai, paese dove vive – reddito annuo pari allo zero ed un’ unica entrata fissa mensile di 400 Euro che teoricamente deve servire a coprire il fabbisogno di due adulti e quattro figli minori a carico. La scrittrice e la sua famiglia vivono in una vecchia casa appartenuta ai nonni paterni, senza riscaldamento, in precarie condizioni. Come si accennava, nonostante il servizio sociale del paese ed il sindaco di Lanusei Virginia Lai siano a conoscenza da anni della sua situazione, nonostante le sue richieste di sostegno in merito; non ha avuto riscontro alcuno se non in sporadicissime occasioni.

Tutti sappiamo che ogni cittadino è una persona, non un numero di pratica: ci sono dei giorni nei quali la scrittrice non ha il latte da dare ai suoi bambini.

Ci appelliamo alle Vostre, di sensibilità e moralità cari Lettori; in migliaia vi preghiamo affinché un aiuto urgente venga destinato a questa donna che più volte ha fatto e fa grande la letteratura italiana nel mondo . Perché la vera letteratura sia libera di vivere in un paese che fonda le proprie radici sull’ Arte. Mi permetto di pregarvi inoltre personalmente per il Vostro interesse nei riguardi della pratica ferma al Governo alla firma finale, ci dicono, sull’ applicazione della Bacchelli al caso di Giovanna Mulas scrittrice e donna. L’ Arte è un lavoro, oltre che una passione; mai Giovanna l’ ha interpretato come un semplice passatempo: scrivere è la sua vita e penso, come cittadina italiana, che del suo lavoro abbia il diritto ed il dovere di vivere.

Basta una lettera in posta prioritaria indirizzata alla Presidenza del consiglio dei Ministri, Roma, a oggetto: Legge Bacchelli per Giovanna Mulas. Nel mittente scrivete anche indirizzo e professione.

Grazie a tutti anche a nome della nostra grande scrittrice."

pubblicato nella/e categoria/e Comunicazioni
2 Commenti to

“mulas”

  1. Avatar aprile 2nd, 2008 alle 13:44 esteriade ha detto:

    A me però continua a sfuggire come sia possibile la realtà della Mulas.

    Possibile che con tante dimostrazioni di valore letterario non riesca a pubblicare con editori capaci di trasformare il suo lavoro in lavoro adeguatamente remunerato?

    Possibile che se i suoi testi sono stati tradotti in 5 lingue, a lei questo non porti uno straccio di reddito ?

    possibile che con tanto parlare di lei, nessuno la inviti a una trasmissione televisiva (e sarebbero soldi anche quelli)?

    possibile, infine e non per caso, che una persona con tanta competenza e tenacia e passione (ho visitato il suo sito) non riesca in nessun modo a trovare un lavoro (a questo punto oserei aggiungere, un qualsiasi lavoro. credo che in tanti abbiano (abbiamo) dovuto adattarci a un lavoro diverso da quello che avremmo voluto)?

    Mi sfugge davvero il senso di tutto ciò.

    non è la prima volta che leggo di questa situazione. è triste vederla immutata nel corso degli anni. I miei auguri alla Mulas e un saluto a te, Cinzia


  2. Avatar aprile 2nd, 2008 alle 18:11 cochina63 ha detto:

    sul web volano parole grosse su questa richiesta… io non so decidermi, non so cosa pensare…


You must be logged in to post a comment.