Crea sito

Cinzia Pierangelini

Blog di una narratrice musicista

Claudio Bovo

febbraio18

io avevo 17 anni, stavo a Ivrea e lui abitava al piano di sopra, più o meno la stessa età. me lo ricordo bellissimo e gentile. oggi ho visto e sentito questo.
http://www.claudiobovo.it/escidalsogno.mp3   www.claudiobovo.it/
Lo conoscete?

pubblicato nella/e categoria/e Musica
6 Commenti to

“Claudio Bovo”

  1. Avatar febbraio 19th, 2008 alle 07:50 utente anonimo ha detto:

    Giro ogni tanto da queste parti,mi è simpatco il tuo blog.Ho notato però che i tuoi abituali frequentatori non lasciano mai commenti quando li inviti a firmare petizioni ,a visionare artisti o ad ascoltare musica che tu linki per loro…..ho l’impressione che l’unica cosa che li stuzzica sia cianciare sulla scrittura. Tutti presi dall’osservazione del loro ombelico e tutto il resto è noia.


  2. Avatar febbraio 19th, 2008 alle 19:55 cochina63 ha detto:

    non so se sia proprio così, ma è vero spesso la musica passa inosservata, non sempre però.


  3. Avatar febbraio 19th, 2008 alle 22:06 Soriana ha detto:

    Mi piace questo Claudio Bovo, che mi ha ricordato Fabio Concato…Poi ho visto che ha collaborato anche con i Mau Mau, un gruppo davvero O.K.

    Beh, tu avevi un futuro cantante al piano di sopra, ma lui aveva una futura scrittice (e brava, per giunta…)

    Io, invece, quando ero piccola al piano di sopra avevo un futuro filosofo e ideologo: Franco Berardi, conosciuto meglio come Bifo.

    Ciao, Cinzietta…


  4. Avatar febbraio 20th, 2008 alle 09:30 utente anonimo ha detto:

    sì, piacevole…

    cochina


  5. Avatar luglio 14th, 2008 alle 20:17 utente anonimo ha detto:

    certo che lo conosco, la penso nella stessa maniera tua, a diciotto anni ci ho lavorato 2 turni di “colonia olivetti” insieme e penso di lui la stessa cosa gentle e bellissimo, lo seguo musicalmente da sempre in utte le sue espressioni, trovandolo sempre piacevole ed innovativo


  6. Avatar luglio 15th, 2008 alle 20:48 cochina63 ha detto:

    be’ anonino salutamelo… chissà se si ricorda.

    Ciao milviettea.


You must be logged in to post a comment.