Crea sito

Cinzia Pierangelini

Blog di una narratrice musicista

FIORE

novembre8

IO ADORO FIORELLO,

 VE L’AVEVO MAI DETTO? EH Sì… LO ADORO!

pubblicato nella/e categoria/e Senza categoria | 5 Commenti »

pane

novembre8

allora volevo sapere se qualcuno di voi fa il pane in casa e se sì se ha qualche ricetta particolare da segnalarmi (non so con semini, con olive, o magari sapori stranieri…). Il pane del panificio mi ha stancato e ho voglia di giocare…

pubblicato nella/e categoria/e Senza categoria | 7 Commenti »

un’altra storia

novembre7

Ho sempre detto che scrivo senza progetti, senza schemi, senza fini. Poi ho cominciato a scrivere Habanera: avevo un progetto in testa, una storia più o meno. Ho cominciato… ed è successo che la storia non ce l’ha fatta, gridava no no no! e scrivere mi pareva un incubo.Sono fatta così: non devo sapere cosa succederà.Pensavo di lasciar perdere per questo autunno… e invece: ecco che bussa un personaggio, mi guarda con strani occhioni. Non so nulla di quello che succederà, so che c’è, che esiste e che da qualche giorno sono felice. Perché ormai è così, sono felice se scrivo e basta. Il titolo sarà Un’altra Julia e se non sarà il titolo di certo sarà la storia…

pubblicato nella/e categoria/e Senza categoria | 6 Commenti »

eraclito recensioni

novembre6

http://scritture.blog.kataweb.it/francescamazzucato

che bello! Un grande grazie a Francesca Mazzuccato

pubblicato nella/e categoria/e Eraclito e il muro | 6 Commenti »

2 cose una bella

novembre6

Quella bella: Ieri a passeggio in (a) Paradiso (località di Messina), se volete godere della stessa passeggiata… andate qui e guardate il video:

http://www.1pensiero.splinder.com/

l’altra: a me questa storia dell’impiccagione mi fa vomitare… davvero, cmq sia.

pubblicato nella/e categoria/e Senza categoria | 9 Commenti »

libreria pasticceria

novembre4

Stamattina sono andata in libreria per concordare i dettagli della prima presentazione di Eraclito e il muro a messina (la cosa che più mi attira di ciò è che godrò di un bel concerto con quartetto di violoncelli, slurp) e ho comprato 2 libri: De luca (che ho già iniziato e mi piace, wow wow, grazie paolo) e Antonio Russello, siciliano che sento mi piacerà. Ho comprato anche un diario con bellissime immagini di draghi per la mia piccola (in realtà lo vorrei io ma… non ho l’età, accidentaccio!). Insomma sono ucita con 30 euro in meno e con i 62 di ibs fanno 92 in questo mese.Mica me lo posso permettere!Chiudete queste librerie, queste pasticcerie per golosi di idee e parole. Ogni volta che entro in questi localacci spendo un patrimonio… Mi direte: va’ in biblioteca e non rompere. ma io non ci riesco, io i libri li voglio, sono miei! Dopo un mese non me li ricordo più, questo è vero, ma mi basta aprirli e ritrovo tutte le sensazioni. Devono restare lì, nella mia libreria che si sta piegando al centro pericolosamente e che forse un giorno ci ucciderà crollando. Scrittrice muore sotto il peso dei libri… bel titolo, diversi significati… Ok, vi ho sentito, vado… passo e chiudo, ok.

ah, la presentazione è il 25 alle 18.30 per chi fosse interessato; e forse… dico forse, ci sarà una bella sorpresa… almeno per me!

pubblicato nella/e categoria/e Comunicazioni | 10 Commenti »

girolibri

novembre4

Ieri a scuola ho visto questo scatolone di libri, regalati alla scuola da girolibri (spero di non sbagliare, andavo di fretta), ma che cosa carina… non ne ero a conoscenza.

pubblicato nella/e categoria/e Senza categoria | 6 Commenti »

ibs

novembre3

Mentre il povero tr aspetta il mio Eraclito da ibs con consegna in 3 settimane, leggo oggi che è di nuovo disponibile in 2 giorni. Qualcuno sa spiegarmi come funziona? dipende dalle scorte, dal distributore, dal capriccio?

pubblicato nella/e categoria/e Senza categoria | 15 Commenti »

eraclito e il muro romanzo

novembre3

Marco (02-11-2006)
opera ambientata in un piccolo paesino siciliano.bellissima la descrizione dell’ ambiente che sembra essere in perfetta sintonia con i personaggi. bravissima, inoltre, l’ autrice, ad evidenziare i comportamenti del protagonista che appare nella narrazione come un bimbo viziato con una gran voglia di vendetta verso il mondo intero, che sfocia, però, nel sentimento più bello: l’ amore. non preciso, inoltre, che è un libro assolutamente da leggere, in quanto la cosa sia scontata.
Voto: 5 / 5

p.s. ah, che bello! un altro. Grazie Marco. Chi sei?

ppss. lasciatemi godere, perdonatemi.Un colpo di bastone e una carota, così va la vita.

pubblicato nella/e categoria/e Eraclito e il muro | 8 Commenti »

ispirazione

novembre3

Cerco di far chiarezza, un po’. Leggo molte cose, a casaccio e senza ritenerne granché a causa della mia memoria malata che funziona davvero poco.Da quando ho pubblicato cerco anche di capire cosa cercano le case editrici, cosa scrivono i coevi,di cosa è fatto questo mondo che ho sempre accarezzato solo attraverso una copertina… di qualcun altro. Molto non mi piace, non mi piace lo stile per dirne una. So che da alcuni non è ritenuto fondamentale e, a livello di principio, sono d’accordo. Ciò che conta, mi dico, è la storia, quello che si ha da dire.Vero.Però, alla fine, quando leggo, dallo stile mi faccio prendere, una frase può rapirmi. La scrittura come la musica. Lo scrittore come il compositore. Un rigo come un intervallo, magari solo uno, che ti penetra l’anima però. Sarà una deformazione del mestiere, mio, di musicista, ma trovo che lo stile, la voce dello scrittore, sia fondamentale… Così a volte penso che dovrei scrivere come si vorrebbe (nella stragrande maggioranza) semplice o alternativo, spiazzante o lineare… per rientrare in qualche canone attuale; e infilarci anche qualche cosa di sesso, ché tira tanto; o un mistero, un giallo, una puttana, un po’ di droga e delinquenza, di politica… Poi mi siedo al pc, prima davanti a un foglio in realtà, e parte quella mia vocina interna che fa tutto da sola, detta e s’impone, tirannica, e se ne frega delle storie che avevo pensato, di idee sensazionali e argomenti scabrosi; e arrivederci a tutti i progetti di gloria.Finisce che scrivo come dice lei. Sono in cerca d’umiltà, mi chiedo… mi valuto, mi metto in crisi… eppure sono schiava. La verità è che io scrivo così, con quella voce, quelle storie. Ogni ragionamento è inutile.

pubblicato nella/e categoria/e Senza categoria | 26 Commenti »
« Older Entries