Crea sito

Cinzia Pierangelini

Blog di una narratrice musicista

Eraclito e il muro, romanzo, un altro commento

ottobre11

Finito!
Quanto mi è piaciuto? Tanto. Una bella trama, stile di scrittura personale (ma è già stato detto). I personaggi sono caratterizzati in modo notevole, i loro nomi azzeccati, i riferimenti alla musica che attraversano la storia mi hanno interessata. Un giudizio complessivo, per quel che vale visto che è il mio, moooooolto positivo.
Vorrei segnalare solo alcune parti che mi hanno colpita di più:
SPOILER (forse)
la descrizione della paranoia/follia con riferimento alle coppole;
la definizione e descrizione della musica a pag. 84: credo di averla letta almeno tre o quattro volte, perché ne sono incantata;
la descrizione di Delia di fronte allo specchio (che ho già riportato qui da qualche parte): è gustosa, ma assolutamente vera e sintomatica del modo di vedersi e di sentirsi di una donna non più giovane (ohi, ohi…);
la descrizione della madre con annessi e connessi;
il treno;
FINE SPOILER
Ho trovato l’ambientazione e i personaggi così veri, anche con le loro assurdità, e così omologhi di persone di un paesino nel sud che frequento da anni che… mi è sembrato di assistere a una storia reale.
Cosa mi è spiaciuto? Il fatto che l’ho letto a spizzichi e bocconi in un periodo terribile. Non ho mai perso, però, il filo e questo significa qualcosa, no? E non mi è piaciuto “non ostante” che sarà pure giusto, ma è un vezzo che mi distrae… Vabbè peccatuccio.
Scusa, Cinzia, per il commento così istintivo, ma oggi sono vestita da lettore. Soddisfatto.

Gabriella Saracco

pubblicato nella/e categoria/e Eraclito e il muro, I miei libri

You must be logged in to post a comment.