Crea sito

Cinzia Pierangelini

Blog di una narratrice musicista

luglio5

A proposito di editoria simpatica, oggi una risposta vergata a mano (miracolo!), diceva solo leggeremo il suo libro e le faremo sapere,ma mi ha messo di ottimo umore. Era accompagnata da un libro in regalo e un catalogo (comodo, mi piacciono i cataloghi, non mettono fretta). Da chi? Da Il foglio di Gordiano Lupi.

pubblicato nella/e categoria/e Senza categoria
14 Commenti to

“”

  1. Avatar luglio 5th, 2006 alle 14:53 PietroFratta ha detto:

    Ciao Cochina,

    A me è capitato lo stesso circa un anno fa. Proposi un libro, Lupi mi rispose promettendomi la lettura del dattoloscritto e regalandomi un libro da loro edito.

    Circa due mesi dopo è arrivata la risposta: non accettavano il romanzo.

    Ti dirò: mi è andata bene così. Benissimo. Anzi, quand’era troppo tardi speravo che il libro non piacesse o non rientrasse nei cosiddetti programmi editoriali. Il libro ha poi vinto un concorso nazionale ed è stato editato bene; ma soprattutto devo dirti che m’ispirava poco l’Editrice. I loro libri sono realizzati un po’ troppo in economia, la diffusione è scarsa e amatoriale, l’editing non mi pare proprio un loro pregio.

    Mica per buttarti giù il morale, per carità! Se poi pubblicano a spese loro (come mi pare) tanto meglio: magari è una speranza in più per tutti.


  2. Avatar luglio 5th, 2006 alle 15:36 pennastilo ha detto:

    In bocca al lupo, in ogni caso.


  3. Avatar luglio 5th, 2006 alle 15:55 cochina63 ha detto:

    La jattuzza se ne va in giro, chissà…miagolando miagolando una casa troverà?


  4. Avatar luglio 5th, 2006 alle 16:19 utente anonimo ha detto:

    Il Foglio è indubbiamente una piccola casa editrice, ma quest’anno ha avuto la soddisfazione di vedere una sua edizione fra gli 11 finalisti dello Strega.

    Renzo


  5. Avatar luglio 5th, 2006 alle 16:19 PietroFratta ha detto:

    Basta ch’an sia ‘na chesa d’delinquent!

    Ops, scusa il dialett’ …

    Piè


  6. Avatar luglio 5th, 2006 alle 16:21 utente anonimo ha detto:

    Pietro, ma che dialetto è?

    Renzo


  7. Avatar luglio 5th, 2006 alle 16:23 cochina63 ha detto:

    eh?


  8. Avatar luglio 5th, 2006 alle 16:56 utente anonimo ha detto:

    Eh?

    Renzo


  9. Avatar luglio 5th, 2006 alle 16:57 PietroFratta ha detto:

    Be’, l’è ‘l dialett’ bsares!

    (beh, è il dialetto pesarese!)


  10. Avatar luglio 5th, 2006 alle 16:59 PietroFratta ha detto:

    Ah, già, non ho tradotto il commento precedente:

    Basta che non sia una casa di delinquenti!


  11. Avatar luglio 5th, 2006 alle 17:25 utente anonimo ha detto:

    Sembrava ladino, perchè in ladino la Chesa è la casa.

    Renzo


  12. Avatar luglio 5th, 2006 alle 17:36 PietroFratta ha detto:

    Da noi parecchi femminili in “ca” si trasformano in “che”:

    capra=chepra

    è cara=l’è chera

    Magari ci fu qualchce intreccio linguistico; il pesarese, fra l’altro, era molto aperto agli scambi, non si può certo dire che sia un tipico dialetto marchigiano

    Piè


  13. Avatar luglio 5th, 2006 alle 17:58 utente anonimo ha detto:

    I ladini hanno un dialetto simile a quello mantovano, ma non c’è da meravigliarsi, visti gli influssi linguistici germanici e italici.

    Renzo


  14. Avatar luglio 5th, 2006 alle 19:09 utente anonimo ha detto:

    “In bocca al lupo, in ogni caso”.

    Meglio “in bocca al Lupi”…eheheh

    Padre Trombetta


You must be logged in to post a comment.