Crea sito

Cinzia Pierangelini

Blog di una narratrice musicista

maggio7

Il sogno rubato

                                                      “Appeso me ne sto, impiccato per la gola

e solo il frusciar dei rami, un poco mi consola

 

-Così in alto, non c’ero mai stato, è bello da quassù…

Il mio sguardo è libero, fin quasi al villaggio.

Lontano, all’orizzonte, c’è il mare; pare di sentirne l’odore.

E là?

Il lago, con la casina tanto amata! Sembra piccolina da qui, una casa di bambola; e invece è una casa di fata. C’è già una luce accesa per la notte.

Che starai facendo, fata mia?

Io sto qui, e dondolo appeso ai rami. Sarebbe divertente come andare in altalena, se non fossi impiccato.

E per cosa poi? Una manciata di zecchini d’oro…-

 

Il vento fresco della notte passa lieve,  con le sue dita, tra le foglie…

Una carezza divina alle chiome degli alberi.

Dal verde si leva un fruscio intimo, come un parlottio sommesso:

“Poverino…”

“Già…povero Pinocchio.”

“Impiccato per due soldi!”

“No, no…per le sue bugie.”

“Che dite? Per amore! Impiccato per l’amore che porta a suo padre!”

“Schsss…schsssss…zitti! Si è addormentato…”

Da lontano, gli enormi alberi del parco sembrano giganti contorti o fieri guerrieri, in piedi sotto il cielo stellato; con buffe capigliature argentee, rilucenti nella notte.

Un popolo silenzioso, discreto.

Appeso, al ramo più forte della grande quercia, Pinocchio dorme;come cullato dalle braccia di un’antica madre.Dorme sereno e sogna del suo passato dimenticato, del suo passato di albero:

un cielo immenso si adagia sul suo capo, e caldi fluidi gli animano il corpo.

Sente una forza primitiva brulicare dentro ogni poro, con un lieve solletico;

una vitalità prorompente germoglia con un piccolo,piacevole dolore, in virgulti e boccioli…senza fatica o esitazione.

E’ il sogno di un divenire semplice, dritto verso la luce,

e,  in esso,  non c’è posto per menzogne o tentazioni; né per i rimpianti.

L’alba lo trova sorridente, il corpo lucido di rugiada;

piccolo ramo spoglio, tra le foglie che si svegliano alla luce.

pubblicato nella/e categoria/e Parole in regalo
1 Commento to

“”

  1. Avatar maggio 7th, 2006 alle 12:52 cochina63 ha detto:

    lo riposto più leggibile.


You must be logged in to post a comment.